Il design per l'emergenza Covid-19

La Fondazione Matera 2019 e Open Design School, attraverso i propri strumenti e professionisti, stanno mettendo in campo una serie di attività a supporto del personale sanitario che si trova in prima linea nell’attuale emergenza da Coronavirus.
Nell'ambito del progetto di fabbricazione digitale diffusa sviluppato da Officine Mediterranee, rete di fab lab coordinata da Syskrack Giuseppe Porsia, si stanno producendo 500 scudi facciali da destinare agli operatori che lavorano in strutture sanitarie della Basilicata (qui si può contribuire donando fondi per l’acquisto dei materiali necessari alla produzione di ulteriori 500 scudi facciali: syskrack.org/emergenza-covid-19/)

Per la terapia intensiva dell'Ospedale “Madonna delle Grazie di Matera”, sempre in collaborazione con makers locali, recuperando materiale utilizzato per l'allestimento di mostre durante il 2019, sono state prodotte teche in plexiglass che permettono di ridurre il rischio di contaminazione del personale sanitario durante le manovre a cui viene sottoposto il paziente Covid-19, a cominciare dall'intubazione, fornendo un ulteriore sistema di protezione. Un progetto Open Source ideato da un medico di Taiwan e validato in un articolo del “The New England Journal of Medicine” da un team di medici di Boston, con un’idea nata da una sollecitazione al team ODS di Francesco Zuccaro, medico presso il nosocomio materano.

Sostegno da parte di ODS anche alla produzione di mascherine realizzate con tessuti africani nel laboratorio di sartoria della Silent Academy della Cooperativa Il Sicomoro, ad opera dei ragazzi del progetto SPRAR e degli operatori della cooperativa.

I servizi del TG3 Basilicata e di TRM che raccontano il progetto: 

TGR Rai TRM

4fac778b-05f9-4313-b0c0-eb0a7c159d17.JPG

Copia_di_IMG_3007.png

fd44fdf3-4034-4640-a01f-3a4dcbf30624.JPG

IMG_8034.jpg

IMG_8024.jpg

 

autoprogettazionepost

Workshop - Autoprogettazione

resinasito

Workshop - Forme di resina