Progetto Open Design School

Il workshop parte dall’idea che la ODS in coerenza con le sue premesse viene auto-costruita dai suoi studenti a stretto contatto con il contesto locale. Quest opera di autocostruzione ovviamente non riguarda solo la produzione di tavoli, sedie, ripiani, lighting design e altro ancora ma soprattutto una riflessione critica sul modo in cui questi manufatti saranno realizzati. In tal senso sarà importante una continua contaminazione tra discipline diverse. La progettazione e la realizzazione ovviamente dovrà in qualche modo prevedere le esigenze della futura scuola in base alle sue attività di diversa natura e alle caratteristiche spaziali della sua futura sede. Per questo motivo il progetto da una parte viene informato da un’indagine sulle tecnologie e i materiali locali dall’altra mette in pratica un approccio prototipico in grado di sviluppare processi replicabili in futuro. Allo stesso tempo sarà importante attivare un processo di interazione con le realtà creative locali (artigiani, artisti, associazioni etc) per immaginare una ricaduta culturale e anche economica sul territorio, immaginando che la school possa diventare allo stesso tempo una piattaforma di ricerca applicata e una vera e propria factory.